Einkaufsgemeinschaft HSK AG
Postfach
8081 Zürich

www.ecc-hsk.info
D | F | I

Trattative basate sui dati – Cosa significa?

Mentre in passato le negoziazioni tariffali si svolgevano talvolta come in un bazar orientale, almeno dall’introduzione del nuovo finanziamento ospedaliero vi è stato un cambiamento nei principi.

Per la definizione dei prezzi è necessario innanzitutto una contabilità completa, dettagliata e trasparente dei costi e delle prestazioni. La Cooperativa di acquisti HSK riconosce da anni ITAR_K (nella versione integrale, incl. ambito ospedaliero ambulatoriale certificato e dettagliato) per la predisposizione dei dati.

Nella prassi, però, HSK constata che molti fornitori di prestazioni mettono a disposizione soltanto una versione abbreviata. Molti ospedali seguono le raccomandazioni, a nostro avviso non del tutto comprensibili, della propria associazione e non presentano dati dettagliati.

Com’è noto, alla determinazione dei costi di gestione rilevanti segue il benchmarking, il quale stabilisce il valore di riferimento dell’ospedale che fornisce le proprie prestazioni con la dovuta qualità, efficienza e convenienza secondo l’articolo 49 capoverso 1 LAMal.

Nonostante le lacune presenti, grazie alla struttura tariffale unitaria, nel sesto anno di negoziazione in regime SwissDRG è possibile rilevare un valore di benchmark determinante per le negoziazioni tariffali.

Nel 2015 la Cooperativa di acquisti HSK ha deciso di fissare il 30° percentile per il calcolo del valore di benchmark. In tale anno, per la prima volta, è stata migliorata la comparabilità degli ospedali con l’applicazione dell’analisi delle componenti principali (Principal Component Analysis) per la negoziazione dei prezzi.

In questo contesto i criteri considerati sono i seguenti:

  • numero di DRG selezionati dagli ospedali
  • numero di casi
  • case mix index (CMI)
  • quoziente di durata di degenza (durata di degenza effettiva rispetto al catalogo)
  • numero di medici assistenti
  • l’ospedale è un ospedale finale?

Con l’applicazione di questa metodologia risultano tre cluster:

  • approvvigionamento centrale ovvero ospedali con status di ospedale finale
  • assistenza di base
  • cliniche speciali
I baserate (BR) negoziati rispecchiano questi cluster: negli ospedali centrali, ovvero gli ospedali finali, il BR negoziato si situava sui 9690 franchi (mediana); nell’assistenza di base si attestava sotto al benchmark di HSK (BR 9620 franchi) e per le cliniche speciali con trattamenti prevalentemente elettivi ammontava a 9480 franchi. In questo modo veniva fornita in una certa misura la prova che con questa metodologia è possibile avere un benchmark valido oltre a importanti argomenti per la definizione dei prezzi.


Ora entra in gioco un altro punto importante: l’analisi della struttura DRG di un ospedale. Il seguente esempio è una clinica altamente specializzata con una gamma di prestazioni fortemente limitata: con campo di attività esclusivamente elettivo e DRG da 1 giorno ovvero una durata della degenza notevolmente inferiore rispetto al catalogo. Con questa clinica risultava infine un base rate inferiore a 9000 franchi.

#


L’analisi delle cliniche specializzate mostra che le cliniche con un’alta specializzazione presentano, in un segmento, una quota molto alta di DRG con una durata della degenza di 1-2 giorni. Il caso che più colpisce è quello di una clinica con una quota di 95 casi stazionari brevi. Per i DRG che si trovano nella zona grigia tra trattamento ambulatoriale e stazionario, questo dato rappresenta un altro argomento importante a favore della negoziazione dei prezzi nella struttura DRG.

#

Al momento, purtroppo, nell’ambito della psichiatria e della riabilitazione HSK è ancora molto lontana da tali possibilità di confronto. In particolare nel caso della riabilitazione, dove si osserva un forte aumento quantitativo. A causa della mancanza di tali possibilità di benchmark, dal nostro punto di vista il livello dei prezzi in molti casi è troppo elevato ed è per questo che al momento il Tribunale amministrativo federale concede ancora fasce di tolleranza per i valori di riferimento a due cifre.

Il suo contatto diretto

Riadh.jpg

Riadh Zeramdini

Sostituto Direttore | Responsabile Regione Romandia | Manager tariffale SwissDRG
T +41 58 340 41 88
r.zeramdini